Sei qui: Home Progetti Transnazionali Progetti DEVELOPMENT OF METHODOLOGY for Very Early Language Learners (V.E.L.L.)

DEVELOPMENT OF METHODOLOGY for Very Early Language Learners (V.E.L.L.)

PDF Stampa E-mail
V.E.L.L. è un progetto internazionale per l'apprendimento precoce della lingua straniera ed è stato finanziato nel mese di novembre 2007, dal programma Lifelong Learning Programme, Transversal Programme, Key Activity 2 - Languages, Multilateral project.

Logo Education and Culture DGRaccoglie l'eredità del progetto Lingua 1 "Mum Dad & me", di cui di fatto ripropone anche il parternariato (Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Germania, Italia).

La sperimentazione proposta dal progetto "Mum Dad & me" consisteva nella creazione di "Toddlers' clubs": di gruppi, cioè, dove i bambini molto piccoli (due anni circa), insieme ai loro genitori o nonni, svolgevano attività ludiche e creative utilizzando la lingua inglese.
Dato i buoni esiti, è stato finanziata una seconda tranche del progetto, finalizzata alla sperimentazione di materiali e strumenti, per i docenti e per le famiglie, che permettano la riproduzione dei percorsi "Toddlers' club"

Logo Toddler's ClubObiettivo del progetto è la creazione di un manuale (tradotto in 5 lingue) che chiarisca a livello teorico le basi per l'insegnamento di una lingua straniera a bambini in età pre-scolare, in particolare utilizzando l'apporto dei genitori/nonni o comunque di adulti di riferimento. Al manuale sarà accompagnato un set di materiale didattico e di indicazioni su come utilizzarlo (suggerimenti sia per il formatore sia per i famigliari del bambino). Il progetto prevede anche la creazione di materiale ad hoc, compreso un video di supporto. Tutto il materiale verrà sperimentato in "gruppi pilota" che verranno avviati e opportunamente monitorati in ogni paese.

Il progetto mette insieme una formazione precoce alla lingua straniera ed una azione di formazione continua in ambito familiare.

I punti di forza del progetto sono:

1. il valore aggiunto che la condivisione dell'esperienza di apprendimento ha per i bambini molto piccoli e per i loro genitori/nonni, sia in termini di investimento emotivo, sia per la possibilità di dilatare il tempo di utilizzo della lingua straniera, ampliandolo con momenti specifici di gioco o racconto di fiabe, a casa. I genitori/nonni da un lato sono infatti "compagni di scuola" dei loro bambini, dall'altro hanno una fondamentale funzione di "co-docenza", Sono infatti loro che devono ritagliare, all'interno della giornata del bambino, momenti di gioco in cui tutto deve avvenire con il tramite della lingua straniera, garantendo la continuità, creando l'abitudine e "normalizzando" la lingua straniera come strumento di transazione comunicativa.

2. la possibilità di diffondere una "cultura delle differenze", che può passare anche attraverso il riconoscimento precoce (contestuale all'apprendimento della propria lingua madre) della relatività dei "significanti" linguistici.

L'avvio delle attività del progetto è stato a gennaio 2008, con un kick off meeting che si è tenuto a Praga.

Ecco alcune foto dei lavori (per ingrandirle clicca sull'immagine)

ProgettoVell.jpg

Per ulteriori informazioni può consultare i siti:
http://www.zsangel.cz/vell/
http://www.bildung.paritaet-nrw.org

Allegati:
FileDimensione del File
 Versione inglese56 Kb
 Guida per i genitori827 Kb
 

Navigando in questo sito accetti l’uso di cookie utilizzati in modo anonimo ai fini del tracciamento e del rilevamento statistico .